Seleziona Pagina

Calciomercato Genoa

Calciomercato Genoa

Intanto la frase di rito: bisognerà vedere cosa faranno i nuovi acquisti in campo.
Bene, detta anche questa volta, parliamo appunto di mercato e di quello che ha fatto il Genoa, o meglio, Spors.
Acquisti, tutti fatti in assoluto silenzio, si sono conosciuti solo dopo l’ufficializzazione da parte della società.
Morale, niente ciaeti, niente previsioni e annunci anticipati dei soliti esperti. Pertanto, sapeva un belino nessuno.
Solo per questo, dopo anni di notizie filtrate da pissi pissi e di anticipazioni date per via di mio cuggino o di procuratori in cocca: Voto: 11.
Ingaggiato un Allenatore che ha un modo di giocare di un certo tipo. E che tipo si è visto con L’udinese.
Gioco fatto di pressing asfissiante, di attaccanti e centrocampisti che aggrediscono gli avversari fin dalla loro area.
Grande grinta volontà e dispendio di energie.
Per fare ciò, occorrono giocatori giovani e che corrono. Tanto.
Questo Genoa li ha presi e tutti con queste caratteristiche.
Voto: 10.
Mercato fatto di acquisti di giovanissima età, MA a differenza del solito modo a cui eravamo tutti abituati, si sono presi non dei giovani della Primavera o ragazzi di squadre minori o inferiori tecnicamente, bensì giovani provenienti da squadre della massima serie, che giocavano titolari e con esperienze anche in Champions.
Con propensione verso i paesi del nord, e in quei campionati si corre. Tanto.
E di solito son tutti ragazzi, tutta gente che non ha le musse per la testa che hanno in maggioranza quelli italiani, viziati e della serie meno si corre meglio è.
Voto: 10.
La società ha finalmente una cosa di cui tutti parlano e che si chiama Progetto, progettazione, ma che poi alla resa dei conti son solo semplici parole. Pertanto di “Brogetto” non ne parla più e non esiste più.
Il caso di Pandev, del grande Goran, secondo me è un esempio lampante: lo hanno fatto giocare per dargli una chance, hanno visto che è mezzo bollito causa età ma soprattutto NON adatto al gioco di Blessing fatto di gente che corre e di attaccanti che pressano. Quindi, se ne battono il belino di tutto e di tutti e vanno avanti con la loro idea.
Quindi non si tratta di non essere riconoscenti a quanto fatto da Goran, ma si tratta di avere le idee chiare. Chiarissime.
Voto: 11.
In tutto questo, mia opinione, è fondamentale una persona di nome Spors.
Proveniente non a caso dalla “scuola” Red Bull e basterebbe guardare cosa ha fatto la Red Bull nel Calcio ma non solo.
Vedi ad esempio la Formula Uno e con l’ingaggio combinazione.. di un giovane, allora mezzo sconosciuto, che si chiama Verstappen.
Basterebbe solo ragionare su questo per capire le qualità dello staff tecnico e il culo che abbiamo avuto nell’averlo.
E in questo, non mi dimentico di certo che il merito principale va dato a Preziosi, che ha ceduto il Genoa a persone molto più forti di lui economicamente, come del resto aveva sempre detto di voler fare, e non ai soliti quattro scalzacani barlafus che si sono sempre presentati per “comprare” il Genoa.
La samp al Viperetta l’ha ceduta Garrone insomma, non Preziosi.
Quindi che dire. Intanto che adoro Spors, il suo modo di fare e di essere “tedesco”.
Che ho una enorme fiducia e corredata da stima nella 777 Partners.
E che se le cose dovessero girare per il verso giusto, ci salviamo e pure divertendoci.
Ma nel caso andassimo malauguratamente in Serie B, vedo con piacere che per la maggioranza dei genoani non sarebbe un problema.
Un po’ perchè siamo genoani e perchè questa volta andare eventualmente in B è diverso dalle altre volte.
Belin se è diverso.
Quindi niente paura e forza ragazzi.
Sempre Alè Genoa.

Circa l'autore

Articoli recenti

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This