Ci risiamo: Basta!

Ci risiamo: Basta!

Che con l’arrivo della 777 Partners sarebbero girati i coglioni a molti era piú che comprensibile, normale direi.
Tuttavia a tutto c‘è un limite e quindi per quel che mi riguarda dico che sarebbe l’ora di dire basta.
Da quando è arrivata la nuova proprietá dopo un forse obbligato sentimento di approvazione è partita la solita campagna di mirata demolizione, tipica di una mentalitá di merda, di un modo di vedere la vita, di merda e di vivere la vita, di merda.
Ovvero, demolire qualsiasi forma di novitá e di speranza, distruggere qualsiasi cosa di buono e di positivo voglia fare qualcun altro e quindi restare nella mediocritá se non nell’immobilitá piú assoluta.
Ovvero la quintessenza dell’essere genovese e nei termini piú negativi del termine.
E purtroppo di questa mentalitá sono preda molti, troppi, tifosi del Genoa.
Il problema è che gli attacchi a chi vuole cambiare le cose e quindi ha una mentalitá distante anni luce da certi personaggi, non arrivano solo da Genova e da una certa parte di establishment, ma anche a livello nazionale, sebbene gli attori siano sempre gli stessi e da anni. Vedi i Zazzaroni, i Crisci e Tiello, a tutta quella galassia di personaggi decisamente fortunati viste le qualitá e i talenti che possiedono, ad avere avuto lavoro, stipendi e notorietá.
Mia opinione.
Come ho scritto ieri su Faccialibro, siamo al punto che ad essere nella merda siamo noi.
Noi, cioè il Genoa, perchè ha speso 12 milioni di euro per allenatore e staff tecnico, ha preso un Manager che nel suo campo ha due coglioni così e per davvero, riconosciuto a livello internazionale, che ha lavorato nell’ambito di una ditta del cazzo che si chiama Red Bull. E come se non bastasse voci incontrollate parlando di una società che dopo aver speso TRE MILIARDI E MEZZO per comprare aerei, dei Boeing e che ha proposto al Sindaco di Londra di costruire un circuito e di allestire un Gran Premio di Formula 1 in pieno centro, ha belli pronti decine e decine milioni di euro per comprare giocatori a Gennaio.
Siamo noi nella merda, é il Genoa messo male.
La sampedoria invece che ha un presidente in galera, indagato e inquisito ogni due per tre, piena di puffi, é messa bene e meglio di noi.
Uno che arrivasse da Marte troverebbe tutto questo semplicemente grottesco oltre che incredibile.
Eppure, succede, accade, giorno dopo giorno.
Pertanto mi sembra sufficientemente logico e normale che qualcuno incominci ad averne i coglioni pieni e tra questi ci sono sicuramente io,
Perché essere oggetto di battutine se non di prese per il culo da parte di scarsissimi portieri di Serie A sebbene ultras cacirrocerchiati o da loro ex giocatori che di figure di merda in tema di acquisti di societá calcistiche ne hanno fatte a sufficienza e quindi dovrebbero solo che stare MUTI, mi va anche bene. Sono cacirri e quindi ci sta.
Ma che a rompere i coglioni siano giornalisti e anche genoani, sebbene sempre i soliti, io ne ho il cazzo pieno.
Ad esempio e senza fare nomi, Gelasio Adamoli.
Critico per eccellenza e lo si poteva capire quando c’era Preziosi visto il suo manifesto risentimento nei confronti dell’ex presidente, ma che si metta a rompere il cazzo denigrando una realtá come la 777 Partners non lo si capisce proprio.
O meglio, lo si potrebbe anche capire visto che il baldo ha mai detto alcunché su personaggi del livello di Calabró o dei calabrazzi. Pertanto la domanda é: ti andavano bene i Calabro’ e rompi i coglioni alla 777?
Tra l’altro questo individuo che assume la figura del Guru e dell’Asperto tuttologo da decenni, vorrei sapere quanti soldini e suoi ha messo per il Genoa.
Vorrei sapere quanto ha speso, per andare a vedere il Genoa. Di soldi suoi.
Visto che fa il giornalista da decenni vien da supporre che era tutto abbabbo visto che paga l’azienda, il datore di lavoro.
Vitto e alloggio compreso.
Quindi non solo ha probabilmente mai speso un citto per il Genoa ma ne ha anche presi.
E questi sono quelli che parlano, che criticano, che consigliano, che sentenziano.
Ed e a causa di tutto ció che vorrei rivolgermi al Presidente Zangrillo.
Vede caro Presidente, per una mussa o per l’altra sono anni e anni che il Genoa lo difende nessuno.
A Parte la Nord sul campo e qualche tifoso che scrive su Internet, il Genoa lo ha difeso un belin di nessuno.
Nemmeno la Fondazione Genoa ha mai speso una parola per difendere il Genoa da attacchi spesso strumentali.
Quindi dovessi mai avere occasione le direi caro Presidente vista la stima che ho nei suoi confronti come uomo e come professionista, dato che Adamoli e un suo caro amico o almeno cosi si dice, sarebbe bellissimo che almeno lei gli spiegasse e una volta per tutte cosa diavolo vogliono fare e quindi cosa molto probabilmente faranno i signori della 777 Partners.
Perché se no questo continua a fracassarci i coglioni e perdoni il Greco Antico, a noi, ai genoani come me e finché avrá fiato in gola e forza nelle dita.
Perché un silenzio e continuo da parte sua Presidente a questi continui attacchi alla Societá attuale, potrebbe far pensare che il Gelasio abbia ragione, visto che con lei sembra essere parecchio in confidenza.
Io non mi posso permettere evidentemente, ma se per un attimo fossi in lei, se come da sue dichiarazioni la 777 Partners é la classica e attesa da anni Bagascia caduta in mare, prenderei il suo amico Adamoli e glie lo spiegherei una volta per tutte.
Ma io sono nessuno, tantomeno il prof. Zangrillo e oltretutto attuale Presidente del Genoa CfC.

In conclusione cosa voglio dire e nel caso non si fosse capito.
Dico che di queste continui attacchi, di questo continuo voler demolire qualsiasi cosa di bello accada al Genoa, se ne hanno i coglioni strapieni. Di questa mentalitá da bottegai e di infimo livello, idem.
Perché se non ci se ne fosse ancora accorti ci sono una marea di genoani che vogliono quietare almeno per un po’ e che sono felici di avere una proprietá con le capacitá economiche e di visione a lungo termine come la 777 Partners.
Pertanto come direbbe il nostro Sindaco attuale, veda un po’ lei.
Veda un po’ la Societá Genoa CfC 1893.

Come fare? Non lo so.
Nel caso chiedere alla famiglia Mantovani e a quella di Garrone.
Forse, qualche suggerimento potrebbero anche averlo da dare.
Sempre Alé Genoa.

Circa l'autore

Articoli recenti

Rubriche