Seleziona Pagina

Covid, Ucraina e informazione

Covid, Ucraina e informazione

Siamo intanto grati a Putin perchè ha fatto scomparire Covid, pandemia e contagi.
E sì perchè avete più sentito parlare di Covid, di contagi, di morti?
Tutto sparito, dopo DUE anni di incessante lavaggio del cervello giornaliero da parte di stampa e Tivvù.
Tutto sparito. Scomparso. Non esiste più.
Non a caso in rete circola in rete chi propone Vladimir Putin come Nobel per la Medicina.
Scherzando ovviamente, ma mica tanto.
Quello che sta avvenendo riguardo l’informazione italiana e cioè i mezzi di comunicazione ovvero Giornali e Televisioni, dovrebbe essere chiaro a tutti ormai: c’è praticamente nulla di vero e la narrazione è sempre a senso unico.
Dico dovrebbe essere chiaro, perchè a quanto pare ci sono ancora milioni e milioni di italiani che sono fedeli aficionados a queste “fonti di verità”, anche se  sono sempre di più le persone che hanno capito e si sono quindi svegliate. Che hanno capito quanto siano stati manipolati e ingannati.
I Risvegliati appunto.
Non parliamo poi di partiti e con i loro sempre più preparati e affidabili politici.
Io non so quanta gente voterà alle prossime elezioni, ammesso ci concedano di votare, ma penso che il mio sogno di vedere comunicato un giorno “Italiani votanti: 187” non sia poi molto lontano da vedersi realizzato.
E sarebbe fantastico, meraviglioso.

Su quanto accaduto a livello di narrazione e quindi di “informazione” in merito al Covid e dintorni, ho già scritto e non da oggi, ma da Marzo/ Aprile 2020 pertanto sarebbe inutile ripetersi.
Intanto chi ha capito ha capito, chi non ha capito a questo punto lo capirà mai.
Auguri a tutti questi ultimi.
Sul conflitto in Ucraina, idem. Anche se in questo caso c’è un peggioramento nella capacità cognitiva di tanti italiani, visto quel che si legge, visti i commenti, visto quanto le persone siano diventate cattive, feroci persino nei confronti di chi osa soltanto mettere in dubbio quanto ci viene raccontato e sempre dagli stessi organi di informazione di cui sopra.
Si sta assistendo infatti a una discriminazione orrenda e che colpisce anche i Bambini.
Bambini che hanno questa gravissima ed enorme colpa: di essere Russi.
Una vera e propria voglia di pulizia etnica, sebbene non in termini fisici, ma probabilmente solo perchè non è ancora permesso eliminare fisicamente queste persone, anche questi Bambini.
E tutto questo da parte di chi fino a ieri invocava solidarietà, accoglienza, libertà e anti razzismo.
E in questo come sempre i più attivi sono i miei amici di sinistra. O almeno che credono di esserlo. Di sinistra.
Ma non ci si ferma qui, purtroppo, perchè questo è quello che ha fatto la “democratica” e pacifista Botteri addirittura su RAI TRE, quindi un canale nazionale e pure di Stato qual è la RAI.
Su Facebook ti cancellano per stupidaggini e ti buttano anche fuori, poi sulla RAI si spiega addirittura come costruire bombe molotov. Ovviamente informazioni utili per fermare l’Orco Putin e con lui i Russi.
Ma una volta il PCI non stava con la Russia e con i Russi?…

 

“IL POLISTIROLO NELLA MOLOTOV SERVE PER RENDERE PIU’ FORTE L’EFFETTO QUANDO LE BOTTIGLIE INCENDIARIE VENGONO LANCIATE. DIVENTA UNA SPECIE DI NAPALM, ANCORA PIU DEVASTANTE PER LA MOLOTOV” (seguono risatine compiaciute)

Un vero SCHIFO insomma, ai quali va aggiunto l’approvazione da parte del parlamento per inviare armi in territorio ucraino per dare una mano ai “resistenti”.
Una cosa fuori da mondo e che calpesta ogni trattato e in primis la nostra Costituzione, ma si sa quanto ormai la Costituzione Italiana sia diventata carta straccia per via di finte pandemie mortali..
Tutto questo è una vera macchia sulle nostre o meglio loro coscienze e che sarà difficile se non impossibile cancellare.
E questo come sempre lo dirà la Storia.

Restando in tema parlando di Informazione e di sinistra, ieri sono uscite delle interessantissime intercettazioni telefoniche riguardanti Massimo D’Alema.
E il primo a parlane penso sia stato La Verità di Maurizio Belpietro.
D’Alema, quindi l’essenza dei democratici, del PD, e del loro essere sempre lindi puliti onesti e in favore del popolo.
E mai Ladri.
Ne avete sentito parlare da qualche parte? Ne hanno parlato i nostri Tiggì?
Ne ha parlato la Botteri?
Ho chiesto un po’ in giro perchè non guardo la TV da anni, ma pare proprio di no.
Silenzio assoluto.
Ho visto che ne hanno parlato alcuni giornali, ma la televisione assolutamente muta.
Chissà come mai.
In soldoni, Mr. Baffetto e così tanto amato dai conduttori di programmi televisivi che vanno per la maggiore, SENZA AVERE nessun ruolo, senza aver nessun incarico ufficiale, senza aver TITOLO per fare ciò, ha “trattato” una fornitura per via di una importante azienda statale, con la Colombia.
Quindi tra due Stati, tra due Paesi.
E due mesi fa si è proposto al governo colombiano come mediatore di una commessa da quattro miliardi di euro per navi, sommergibili e aerei da guerra prodotti dalle aziende di Stato italiane. In particolare da Leonardo, l’ex Finmeccanica presieduta da un ex banchiere di area ulivista come Alessandro Profumo. Lo stesso che nel 2015 partecipò alla cena da mille euro a coperto per finanziare la fondazione di D’Alema. Si potrebbe dire che ha fatto da intermediario, ma non si capisce a che titolo e con quale titolo.
Io non vorrei aver capito male, e sarà anche così, ma ci sono in ballo non due spiccioli, ma 80 MILIONI di euros.
Milioni che una volta dai malpensanti si sarebbero potuti definire col termine di cagnotta.
Ne avete sentito parlare in TV? Ne ha parlato la Gruber? I Fazio, i Formigli. I Mentana, magari con una delle sue maratone televisive.
Se non ne hanno parlato, si dovrebbe capire che sono gli stessi che ci “informano” su quanto sta accadendo in Ucraina, su Putin, sui Russi, sulla guerra in atto. E soprattutto, ci dicono di chi è la colpa.
E sono sempre gli stessi che ci hanno “informato” sul Covid, sui morti, sui vaccini, sul lasciapassare verde.
Non ci si dovrebbe riflettere un po’ sù?

Ecco l’audio del colloquio:

https://www.msn.com/it-it/notizie/politica/le-armi-di-dalema-affare-da-4-miliardi-ecco-la-sua-rete/ar-AAUxLdP

Circa l'autore

Articoli recenti

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This