Seleziona Pagina

E adesso il prossimo argomento su cui rompere i maroni?

E adesso il prossimo argomento su cui rompere i maroni?

E si perchè uno ce lo siamo tolto o almeno si spera.
Infatti il Genoa pare abbia colmato la lacuna del Direttore Sportivo con l’ingaggio di Matteo Scala.
E pensate, non solo pure italiano.. ma addirittura genovese! Roba da far stappar bottiglie ai tifosi più critici.
Ecco, ora si spera che tutti questi tifosi ansiosi e pieni di paranoie, siano finalmente accontentati, quindi che trovino al più presto un altro argomento al quale dedicarsi.
Al più presto un cazzo, perchè uno lo hanno già e hanno mai smesso di parlarne: bisogna comprare giocatori italiani e di categoria.
E parlando di questo, viene giusto a fagiuolo… quanto detto oggi a Telenord.
Siccome quello di volere al Genoa calciatori italiani e di categoria è l’argomento più gettonato tra i tifosi rossoblu, anche oggi è venuto fuori il discorso.
Ma la cosa curiosa se non divertente è stato il parere di Gambino per chi non lo sapesse non è un parente del Gangster ma un giornalista sportivo genovese che condividendo l’opinione di tanti genoani sul basta stranieri e più italiani con relativa critica ai 777 e a Spors, si è detto anche lui d’accordo e per l’ennesima volta.
Quindi basta con i soliti finlandesi norvegesi e austriaci. Ci vogliono gli italiani.
Opinione rispettabilissima e che ci sta pure, ma a me è venuta in mente una cosa: i giocatori della sampedoria.
Ovvero i più quotati, i più bravi e i più vendibili al maggior prezzo.
Infatti, il grande ovvero Damsgaard è di Multedo. Thorsby è di Campobasso, Audero dell’Oltrepò Pavese.
Senza contare Sabiri che è di Binasco e Ekdal che è nato a Ronco Scrivia.
Io non so se lo fanno o ci sono.

Pertanto per quel che mi riguarda non dico che non si debbano prendere giocatori di categoria e nel senso che la conoscono, ma se guardo al Calcio italiano e alle sue squadre soprattutto quella Nazionale, non mi sembra che i giocatori italiani siano così tanto fenomeni.
E quindi sposo in pieno quello che ha detto più o meno Onofri: l’importante è che un giocatore sia BUONO. Non che sia italiano, svizzero o turco.
Fine.

Sempre Alè Genoa.

Foto di copertina tratta da: https://www.buoncalcioatutti.it/2022/06/06/genoa-si-prepara-lingresso-di-matteo-scala-aiutera-in-sede-di-calciomercato/?fbclid=IwAR1AMKt_SjAb-cBCI0-bJZsslIFJaPtBb0WMdudc8-nl6Nt44lsJNLGWpPY

 

Circa l'autore

Articoli recenti

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This