Seleziona Pagina

Ennesimo “bel” articolo sul Genoa

Ennesimo “bel” articolo sul Genoa

Anche oggi si continua col rompere il cazzo al Genoa da parte di qualche giornale.
Stamattina è il turno del “simpatico” Filippo Grimaldi sulla Gazzetta, giornalista che non a caso detesto da sempre e perchè ha sempre dimostrato acredine e poca simpatia nei confronti della società Rossoblu.
Non conosco ovviamente i motivi di questo suo continuo cagare il cazzo, sarà sampedoriano, avrà avuto una fidanzata genoanissima che lo ha reso becco da giovane, non lo so, ma sta di fatto che è uno dei giornalisti più detestabili per quello che appunto scrive di solito sul Genoa.
Oggi si cimenta, mia opinione, in due cose che non dovrebbe fare: interessarsi di cose che non lo riguardano e fare paragoni, accomunare due soggetti e due situazioni che hanno nulla da spartire e tantomeno nulla in comune, tra loro.
Pertanto caro Grimaldi, perchè caga il cazzo al Genoa? Perchè deve sussarci il belino come si dice a Zena.
Quindi vediamo un po’ che cosa ha scritto oggi il baldo.

Il titolo non è male e forse perchè non lo ha fatto lui.
Il sottotitolo ci sta e nulla da dire. Vediamo il resto.
Intanto ci può stare per carità il suo im(possibile) vincere col Napoli e col Bologna, non ci vuole uno Scienziato per affermare questo. Ma domanda mia: a Grimaldello Grimaldi chi glie lo dice che è impossibile? Lo ha visto nella palla di vetro?
O forse affermarlo denota bruciori di culo nel caso diventi invece possibile.
In ogni caso se leggete l’articolo il succo è: la sampedoria non è messa poi così male, ma il Genoa sta peggio.
Ma non inteso come posizione in classifica perchè quella la vede anche Bocelli bendato, ma a livello societario.
Perchè intanto tira dentro anche il Genoa accostandolo alla situazione di merda societaria nella quale è la sampedoria e non vedo come sol che si possa affiancare Viperetta, Vidal, Lanna, debiti e concordati vari forse possibili, alla 777 Partners.
E quindi a come sta messa la proprietà Rossoblu e conseguentemente il Genoa.
Io non lo so, ma mi punge vaghezza che se si chiedesse oggi a un sampedoriano se preferirebbe avere la 777 Partners o i sopracitati, anche lui opterebbe e sceglierebbe la seconda.
Perchè saranno anche sampedoriani ma non sono abbelinati così tanto.

Certo, Grimaldello Grimaldi infatti parla di possibili acquirenti e di possibile se non certo futuro roseo per la zamp, ma il paragone, l’accostamento tra le due situazioni secondo me è perlomeno grottesco, usando un eufemismo.
Morale, la zampi non solo per la classifica, è messa meglio, fa intendere l’articolista.
O almeno questo è il messaggio che si può recepire.
E allora perchè si devono leggere cose del genere.
Non lo so, non ho risposte certe, non ho certezze, ma sta di fatto che rompere il cazzo al Genoa e ai genoani non si può negare sia pratica diffusa e costante. E ultimamente ancor di più dopo l’arrivo degli americani.
Daranno mica fastidio? Darà mica fastidio alla solita compagnia di giro un Genoa forte e competitivo?
Perchè finchè certe cose le scrive un giornale di provincia e magari di Città coinvolte nella lotta per non retrocedere ci starebbe anche, ci sta e quindi lo si può capire ed interpretare come una forma di concorrenza interessata.
Ma se lo scrivono certi giornali e appartenenti ad un certo potere, bè i cattivi pensieri possono venire.
Mi piace poi far notare quel “a incominciare dal restyling del Ferraris, un punto fermo in condivisione con la sampedoria“.
Perchè rimarcare questo punto. Perchè farlo notare come se fosse un dato di fatto.
Sarà un dato di fatto, un punto fermo per i sandoriani, ma chi glie lo dice a Grimaldi che lo sia anche per i genoani.
Chi glie lo dice che il Genoa voglia assolutamente condividere lo stadio con la doria.
I genoani poi….
Sembra quasi ad un lettore distratto come me, che si voglia mettere un punto fermo appunto, che sia una sorta di “suggerimento” nei confronti di qualcuno, magari del Sindaco e quindi del Comune di Genova.
Sembra quasi che sia un qualcosa del tipo: sia ben chiaro eh?.. lo stadio deve essere di tutte e due.
E nel caso fosse così, fosse vero quel che mi viene da pensare, dove sta scritto che deve essere di tutte e due.
Sta scritto negli accordi, nei contratti? Certo. Ma gli accordi saltano e i contratti spesso si strappano.
Grimaldi non ha certo bisogno di suggerimenti perchè conosce la materia Calcio molto bene, ma nel caso vada a vedere cosa è successo con la storia della Allianz Arena rinnovata tra Bayern e Munchen 1860
Anche lì c’erano accordi e contratti, ma poi il succo della storia fu che una società aveva i soldi l’altra no.
E bye bye Munchen 1860.

Pertanto, e concludendo, caro Grimaldi e cara Gazzetta dello Sport, fatevi i casi vostri.
Al Genoa ci pensano i genoani e oltretutto anche se andranno, se andremo in Serie B, abbiamo una serenità, una tranquillità, una fiducia nel futuro, che i sandoriani se la sognano.
Mi perdonino le signore eventuali, ma usando l’Aramaico antico, fatevi i cazzi vostri.
Perchè sapete, forse non ve ne siete accorti, ma avete rotto il cazzo.
Tutti quanti.

Circa l'autore

Articoli recenti

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This