Seleziona Pagina

Finalmente gente con le palle

Finalmente gente con le palle

Questo non è stato un Derby, nel senso classico del tema calcistico, è stato un riappropriarsi di un territorio abbandonato, lasciato in balia della canigiæa, quell’erba appiccicosa che infesta crêuze e mattonate, in una Genova intrappolata col cervello nella macaia. Così che mentalmente molti non sono organizzati e male digeriscono il cambio, una metanoia dove il caos e la sconfitta in campo hanno un senso, mentre prima era il caso a creare il caos. C’è un progetto che passa attraverso una sofferenza psicologica, una forzatura, dove la nuova proprietà basa il progetto su punti fermi e inamovibili, come l’allenatore e il direttore sportivo, profili di alto profilo, studiati sulla base di un investimento certo e non su entrate incerte ed uscite certe. Wander l’aveva già spiegato, con l’arrivo di Sheva, rispiegato con la presentazione di Zangrillo al Ducale e ora lo rispiega con l’arrivo di Spors. Sarò un pazzo a dirlo, ma abbiamo vinto il Derby. E forza Genoa sempre sempre sempre.

gente con le palle 11.12.2021 777 partners.png

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This