Seleziona Pagina

I Veri Giornalisti

I Veri Giornalisti

Cioè tutto il contrario di quello che sono i nostri salvo le solite sempre più rare eccezioni.
Articolo consigliatissimo e da leggere e guardare con attenzione e scordatevi di leggerlo e di pubblicarlo su Facebook, nel caso voleste: è facile escano due braccia dallo schermo e vi prendano a schiaffi sol che a pensare di farlo…
E complimenti come sempre a Project Veritas e ai suoi componenti.
E ancor maggiori complimenti e rispetto e stima infinita per questa Signora, ovvero Jodi O’Malley per il suo coraggio e il suo Essere una Vera Operatrice Sanitaria.
Questi, sono i Veri Eroi, secondo me.
Poi se chi ha guardato tutto questo è ancor più convinto di vaccinarsi, non so proprio cosa dirgli.

L’informatore del governo federale diventa pubblico con registrazioni segrete: “Il governo non vuole mostrare che il vaccino [COVID] è pieno di merda”; 
Segnalazione di effetti avversi “Shove” “Sotto il tappeto”

  • Dr. Maria Gonzales, medico di pronto soccorso, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti: “Tutto questo è una stronzata. Ora, [un paziente] probabilmente [ha] la miocardite a causa del vaccino [COVID]. Ma ora, [il governo] non daranno la colpa al vaccino”.
  • Dr. Gonzales: “Loro [il governo] non stanno segnalando [effetti collaterali negativi del vaccino COVID] … Vogliono metterlo sotto il tappeto”.
  • Deanna Paris, infermiera registrata, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti: “È un peccato che [il governo] non tratti le persone [con COVID] come dovrebbero, come dovrebbero. Penso che vogliano che le persone muoiano”.
  • Jodi O’Malley, Insider e Registered Nurse, US Department of Health and Human Services: Il vaccino COVID “non sta facendo quello che era il suo scopo”.
  • O’Malley: “Ho visto decine di persone entrare con reazioni avverse”.
  • O’Malley: “Se noi [il governo] non stiamo raccogliendo dati [vaccino COVID] e non li riportiamo, allora come possiamo dire che questo è sicuro e approvato per l’uso?”
  • O’Malley: Non ho paura di fischiare “perché la mia fede risiede in Dio e non nell’uomo… Sai, che tipo di persona sarei se sapessi tutto questo — questo è il male al più alto livello . Hai la FDA, hai il CDC, che dovrebbero proteggerci entrambi, ma sono sotto il governo e tutto ciò che abbiamo fatto finora non è scientifico”.
  • O’Malley: “Alla fine della giornata, si tratta della tua salute, e non puoi mai riaverla indietro – e della tua libertà, e del vivere in una società pacifica, e io sono tipo, ‘no’. No. Questa è la collina su cui morirò.”

[PHOENIX – 20 settembre 2021] Il progetto Veritas ha pubblicato oggi il primo video della sua serie investigativa sul vaccino COVID con un’intervista all’insider dei servizi sanitari e umani degli Stati Uniti [HHS], Jodi O’Malley, che lavora come infermiera registrata presso il locale Centro medico indiano.

O’Malley ha raccontato al fondatore di Project Veritas, James O’Keefe, cosa sta succedendo nella sua struttura del governo federale. Ha registrato i suoi colleghi dell’HHS che discutevano delle loro preoccupazioni sul nuovo vaccino COVID per corroborare le sue affermazioni:

Dr. Maria Gonzales, ER Doctor, US Department of Health and Human Services:  “Il problema qui è che non stanno facendo gli studi. Le persone che hanno avuto [COVID] e le persone che sono state vaccinate non stanno facendo alcun test sugli anticorpi”.

Jodi O’Malley, Insider e Registered Nurse, US Department of Health and Human Services:  “No”.

Dr. Gonzales:  “Tutti tacciono con questo. Come mai?”

O’Malley:  “Ora, hai questo ragazzo nella stanza quattro che ha ricevuto la sua seconda dose del vaccino [COVID] martedì ed è stato a corto di fiato. Va bene? Ora il suo BNP è elevato. D subacqueo elevato, ALT, tutti i suoi enzimi epatici sono elevati. Il suo PTPTINR è elevato”.

Dr. Gonzales:  “Probabilmente ha la miocardite!”

O’Malley:  “Sì!”

Dr. Gonzales:  “Tutte queste sono stronzate. Ora probabilmente miocardite a causa del vaccino”.

O’Malley:  “Giusto.”

Dr. Gonzales:  “Ma ora [il governo] non incolperà il vaccino”.

O’Malley:  “Beh e sai una cosa — ma ha l’obbligo di riferire che non è vero? È successo proprio… che cos’è… sessanta giorni dopo, se vedi qualcosa?”

Dr. Gonzales:  “Devono farlo”.

O’Malley:  “Ma quanti stanno segnalando?”

Dr. Gonzales:  “Non riferiscono”.

O’Malley:  “Giusto!”

Dr. Gonzales:  “Perché vogliono infilarlo sotto il tappeto.”

O’Malley ha spiegato questa conversazione in dettaglio durante la sua intervista con O’Keefe:

James O’Keefe, fondatore di Project Veritas:  “In questo caso con il dottor Gonzales, a quale paziente si riferiva? Senza dire il nome».

Jodi O’Malley, Insider e Registered Nurse, US Department of Health and Human Services: “Si riferiva a una paziente di trent’anni che soffriva di insufficienza cardiaca congestizia”.

O’Keefe:  “Insufficienza cardiaca congestizia? Nel caso di quel particolare paziente, non è stato segnalato?”

O’Malley:  “No”.

O’Keefe:  “ Ci sono stati altri casi che non hanno riportato? O solo questo?”

O’Malley:  “Sì, molti.”

O’Keefe:  “Quanti ne hai visti?”

O’Malley:  “Oh, ho visto dozzine di persone entrare con reazioni avverse [al vaccino COVID].”

O’Malley:  “Quindi, qual è la responsabilità di tutti — raccogliere quei dati e riportarli. Se non stiamo raccogliendo dati [vaccino COVID] e non li riportiamo, allora come possiamo dire che questo è sicuro e approvato per l’uso?”

L’informatore ha anche registrato il disaccordo del Dr. Gonzales con un altro medico HHS relativo alla ricerca e alla segnalazione dietro il vaccino COVID:

Jodi O’Malley, Insider e Registered Nurse, US Department of Health and Human Services:  “Allora come mai, dopo 18 mesi, non abbiamo avuto alcuna ricerca? Non ti sembra strano?”

Dr. Maria Gonzales, medico di pronto soccorso, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti:  “Lo fa – è sospetto”.

O’Malley:  “È super pescoso”.

Dr. Dale McGee, medico di pronto soccorso, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti:  “Non è che non sia stato fatto. Non è stato pubblicato, ecco perché”.

Dr. Gonzales:  “Probabilmente non è stato fatto perché il governo non vuole dimostrare che il maledetto vaccino [COVID] è pieno di merda”.

O’Malley ha parlato con Deanna Paris, che lavora come infermiera registrata presso la stessa struttura del governo federale, per confrontare ciò che entrambi hanno visto riguardo agli effetti avversi del vaccino COVID:

Deanna Paris, infermiera registrata, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti:  “È un peccato che [il governo] non tratti le persone [con COVID] come dovrebbero, come dovrebbero. Penso che vogliano che le persone muoiano”.

Jodi O’Malley, Insider e Registered Nurse, US Department of Health and Human Services:  “Quanti hai visto che sono stati vaccinati qui?”

Paris:  “Si è ammalato per gli effetti collaterali? Molto.”

O’Malley:  “Molto!”

Paris:  “L’ hai visto anche tu?”

O’Malley:  “Sì, e io sono tipo, chi sta scrivendo i rapporti VAERS?”

Paris:  “Nessuno perché ci vuole più di mezz’ora per scrivere quella dannata cosa”.

L’insider ha detto a O’Keefe cosa l’ha portata a denunciare il governo federale.

“Ciò che mi ha spinto a farlo è stato quando una sera ero il supervisore della casa e uno dei miei colleghi aveva preso il vaccino [COVID] due settimane fa, e lei non voleva. Ha attraversato l’intera pandemia lavorando nell’unità di terapia intensiva, che praticamente era un’unità COVID”, ha detto O’Malley. 

“Non voleva prendere [il vaccino COVID] a causa delle sue convinzioni religiose ed è stata costretta a prenderlo. È come nessuno: nessuno dovrebbe decidere tra il proprio sostentamento, essere “parte della squadra in ospedale” o prendere il vaccino [COVID]”.

O’Malley ha detto che è più importante far luce sulla corruzione che temere ritorsioni da parte dei poteri costituiti:

James O’Keefe, fondatore di Project Veritas:  ” Cosa diresti alle persone che sono in una posizione in cui possono fare qualcosa?”

Jodi O’Malley, Insider e Registered Nurse, US Department of Health and Human Services:  “Dico che dobbiamo fare qualcosa. In questo momento, ciò che sta affliggendo questo Paese è lo spirito di paura”. 

O’Keefe:  “Hai paura?”

O’Malley:  “È la mia carriera, sai? È così che aiuto le persone. Ma ho paura? Non direi necessariamente che ho paura perché la mia fede risiede in Dio e non nell’uomo. Quindi, ho due figli più grandi che stanno da soli, e ho un bambino di dodici anni a casa di cui mi prendo cura da solo, ma sai, che tipo di persona sarei se sapessi tutto questo… – questo è il male. Questo è il male al livello più alto. Hai la FDA, hai il CDC, che dovrebbero proteggerci entrambi, ma sono sotto il governo e tutto ciò che abbiamo fatto finora non è scientifico”.

O’Keefe:  “Hai paura che si vendichino?”

O’Malley:  “Sì. Sono un impiegato federale. Quali altri dipendenti federali vedi uscire allo scoperto?”

O’Keefe:  “Ma tu riponi la tua fede in Dio.”

O’Malley:  “Amen. Alla fine della giornata, si tratta della tua salute, e non potrai mai riaverla — e della tua libertà, e del vivere in una società pacifica, e io dico “no”. No. Questa è la collina su cui morirò.”

Project Veritas incoraggia gli informatori più coraggiosi come O’Malley a presentare informazioni sul vaccino COVID inviando un’e- mail a  VeritasTips@protonmail.com .

Altri video che espongono agenzie sanitarie governative e aziende farmaceutiche verranno rilasciati da Project Veritas a breve. Per ricevere questi prossimi video direttamente nella tua casella di posta elettronica,  fai clic qui.

Informazioni su Project Veritas

James O’Keefe ha fondato Project Veritas nel 2010 come impresa giornalistica senza scopo di lucro per continuare il suo lavoro di reporter sotto copertura. Oggi, Project Veritas indaga ed espone corruzione, disonestà, autolesionismo, sprechi, frodi e altri comportamenti scorretti nelle istituzioni sia pubbliche che private per ottenere una società più etica e trasparente e per avviare contenziosi per: proteggere, difendere ed espandere le risorse umane e i diritti civili garantiti dalla legge, in particolare i diritti del Primo Emendamento, compresa la promozione del libero scambio di idee in un mondo digitale; combattere e sconfiggere la censura di qualsiasi ideologia; promuovere segnalazioni veritiere; e difendere le questioni relative alla libertà di parola e di associazione, compreso il diritto all’anonimato. O’Keefe funge da amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione in modo che possa continuare a guidare e insegnare ai suoi colleghi giornalisti, 

Project Veritas è un’organizzazione 501(c)3 registrata. Project Veritas non sostiene risoluzioni specifiche alle questioni sollevate attraverso le sue indagini. Dona ora per sostenere la nostra missione.

https://www.projectveritas.com/news/federal-govt-whistleblower-goes-public-with-secret-recordings-government/

Circa l'autore

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This