Seleziona Pagina

Io sto con i Portuali

Io sto con i Portuali

Trieste chiama Genova risponde, è il titolo che condensa lo sciopero dei lavoratori portuali contro il green pass.
E come non poteva rispondere Genova, cioè i Portuali genovesi a una richiesta del genere?
E qui mi rivolgo ai tanti amici di sinistra o che almeno dicevano o dicono di esserlo che da sempre citano e portano giustamente a esempio la lotta antifascista, praticata soprattutto dai Portuali il famoso 30 Giugno 1960, ma che oggi concordano con le pratiche liberticide e fasciste dei recenti governi italiani, e che non solo si son fatti una riga di vaccini ma che concordano con l’adozione di sto cazzo di lasciapassare verde: smettetela di citare quel giorno, smettetela di parlare di antifascismo, smettetela di citare i Portuali genovesi, smettetela di osannare gli accadimenti di Piazza De Ferrari.
Perchè avete avuto un cambio repentino di opinione. Voi, oggi, c’entrate un cazzo con quella Gente e con l’antifascisimo.

Genova in quel 30 Giugno1960 fu ricordata per quella manifestazione antifascista, Partigiana, e soprattutto per la presenza dei Portuali di allora, presenti e si dice anche con qualche Gancio in mano…
Rammento per i più ‘disattenti’.. cosa disse Sandro Pertini in merito a quella ondata di proteste che ebbero poi il culmine a Genova, in Piazza De Ferrari: «La polizia sta cercando i sobillatori di queste manifestazioni, non abbiamo nessuna difficoltà ad indicarglieli. Sono i fucilati del Turchino, di Cravasco, della Benedicta, i torturati della casa dello studente che risuona ancora delle urla strazianti delle vittime, delle grida e delle risate sadiche dei torturatori.»



Bene, oggi i Portuali genovesi uniti a quelli di Trieste, rispondono esattamente nella stessa maniera a chi vuole imporre restrizioni alla libertà personale e provvedimenti degni del peggior nazi fascismo, perchè solo in quei tempi bui si applicarono discriminazioni così forti tra una categoria di cittadini, di persone, e un’altra.
Solo una volta nella Storia si decise chi poteva entrare in un luogo e chi no, se poteva entrare chi dotato di lasciapassare e chi invece no. Do you remember Ebrei e Leggi razziali?
A quanto pare no, poichè la storia si ripete e si pensava che quello accaduto in quegli anni orribili fosse la prima e ultima volta. Mai pensiero si rivelò più sbagliato.
Perchè oltretutto si è andati ancora oltre, visto che si obbliga ad avere un lasciapassare per lavorare.
E lo dice anche l’Europa che NON si deve discriminare, anche chi non vuole essere vaccinato.
Tra l’altro si era volutamente tradotto male e eliminando una frase fondamentale..



Io siccome sebbene fossi nemmeno ancora nato stavo con i Portuali e con tutta quella Gente che manifestò per la Libertà.
Oggi, non ho cambiato idea, e proprio per questo sto con i Portuali e quel tipo di Gente.
Forse, proprio per questo che posso ancora guardarmi allo specchio con serenità.

Grazie Portuali di Trieste, Grazie Portuali genovesi e Grazie a tutti coloro che si uniranno a questa protesta.
Se “scioperano” tutti, se la Gente si rifiuta di accettare certe imposizioni che tra l’altro hanno NULLA a che fare con la salute, l’Italia intera si ferma.
E se succede, voglio proprio vedere cosa faranno i nostri cari governanti.
E come sempre, se certe leggi verranno meno, sarà per esclusivo merito della Gente che non si è fatta sottomettere.
E chi ne beneficerà saranno anche quelli che fino a ieri erano d’accordo con questa forma di Dittatura.
Come accadde a chi girava con lo stemma del Fascio sul bavero della giacca e il 25 Aprile col fazzoletto rosso annodato al collo.
Il Carro ha sempre posti liberi. Purtroppo.
E in italia siamo saltatori per eccellenza.

Qui sotto un video estratto dalla puntata di Fuori dal coro trasmessa ieri sera su Rete 4.
Mario Giordano e il Quotidiano La Verità, per quel che mi riguarda sono al momento gli unici dei grandi mezzi di informazione che fanno Informazione.

Circa l'autore

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This