Seleziona Pagina

Non solo dal basso, ma anche dall’alto

Non solo dal basso, ma anche dall’alto

E sto parlando di pericolo.
Non parlo nemmeno più delle ormai innumerevoli ricerche scientifiche e con tanto di dati e di prove che dimostrano la pericolosità dei vaccini anti covid, perchè intanto so benissimo che chi continua a credere nella bontà e utilità di questi prodotti se ne batte il culo considerandole tutte puttanate o fake news, ma qui c’è qualcosa di diverso o almeno nelle conseguenze.
Perchè se avesse un malore improvviso o addirittura un infarto una persona diciamo “comune”, tanti se ne potrebbero anche battere il belino a meno che non sia un loro parente o amico.. ma la cosa cambierebbe e di molto se ad avere un infarto improvviso fosse una persona che in quel momento sta pilotando un aereo.
Anche fosse solo un Caccia e non un Boeing stracolmo di persone, capite che non è bello vedersi piovere sulla testa qualcosa del genere.
Ma se oltretutto quel velivolo fosse appunto un 747 con più di 400 persone a bordo e dovesse mai cadere sul centro di una qualsiasi città, bè credo ci sarebbe poco da ridere e ben poco da stare allegri.
Certo, mi si potrebbe dire che un infarto può venire a chiunque, anche senza essere vaccinato.
Vero. Ma la mia domanda è: perchè andarsele a cercare?
Visto che oltretutto il rischio di miocarditi e di pericarditi è stato aggiunto nei bugiardini dalle stesse case farmaceutiche.
Quindi, più che pensare e guardare se il vostro vicino ha la mascherina o no, forse, conviene guardare in alto, il cielo…
Allegri!



Il tenente colonnello Theresa Long ha recentemente presentato una dichiarazione giurata in cui afferma che esiste il rischio di miocardite, una condizione che causa infiammazione al muscolo cardiaco, associata ai vaccini Pfizer-BioNTech o Moderna COVID-19. Da tempo una potenziale complicazione della miocardite è nota come “morte cardiaca improvvisa” e ha affermato che “gli equipaggi di volo presentano rischi straordinari per se stessi e per gli altri, data l’attrezzatura utilizzata, le munizioni trasportate e le aree operative in prossimità di aree popolate.

La Long ha presentato  il suo affidavit ai sensi del Military Whistleblower Protection Act la scorsa settimana e ha presentato l’affidavit come parte di una causa federale pendente contro i mandati di vaccinazione dell’esercito.

A maggio, il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha riconosciuto il rischio di condizioni di infiammazione cardiaca come miocardite e pericardite associate ai due vaccini COVID. Il sito web del CDC continua a fornire un avvertimento sulla miocardite e la pericardite come potenziale effetto collaterale dei vaccini COVID, in particolare tra gli adolescenti maschi e i giovani adulti.

“I vaccini prodotti da Pfizer e Moderna sono stati entrambi collegati alla miocardite, specialmente nei giovani maschi tra i 16 ei 24 anni”, ha scritto Long, un dottore in medicina, nella sua dichiarazione giurata. “La maggior parte dei giovani aviatori del nuovo esercito ha poco più di vent’anni. Sappiamo che esiste il rischio di
miocardite con ogni vaccinazione con mRNA”.

Long  spiega:  “le complicanze della miocardite includono cardiomiopatia dilatativa, aritmie, morte cardiaca improvvisa”. Ha anche condiviso una valutazione, che è stata precedentemente segnalata attraverso il National Center for Biotechnology Information, US National Library of Medicine, che afferma che il tasso di mortalità a lungo termine per la miocardite “è fino al 20% a 1 anno e al 50% a 5 anni .”

Long  è responsabile della certificazione dell’idoneità al volo di 4.000 aviatori presso la 1a Brigata dell’Aviazione a Ft. Rucker, Alabama.

Immagine di copertina tratta da www.rainews.it

Circa l'autore

Articoli recenti