Seleziona Pagina

Nuovi Scienziati (del Calcio) crescono

Nuovi Scienziati (del Calcio) crescono

Di Calcio può parlare chiunque, perchè il Calcio è democratico forse come nessun’altra cosa e quindi si hanno sempre nuove sorprese, non mancano le new entry. L’ultima è questa, tale Matteo Codignola.
Ora, francamente confesso la mia ignoranza, ma so un cazzo chi sia questo Codignola. Colpa mia, poichè se il soggetto di cui sopra fosse quello che ho trovato navigando un po’ in rete, pare essere un Luminare nel suo campo.
Genovese, Scrittore, traduttore per importanti case editrici quali Adelphi e quindi è comprensibile che io non sappia chi cazzo sia, perchè Adelphi è una casa editrice per persone di cultura e non certo frequentata da me che al massimo conosco la Mondadori per via di Topolino. Comunque, sempre ammesso sia lui, perchè parlo di questo Codignola.
Perchè mi è stato mandato un articolo firmato appunto con questo nome, che parla di Genoa.
O meglio, che sputtana persone prendendole per il culo e quindi prende per il culo il Genoa.
Tra l’altro fa passare Zangrillo come un povero imbecille...
Cosa che fosse fatta da un doriano farebbe già girare i coglioni, ma nel caso il Luminare fosse genoano, li fa girare il doppio.
Comunque tutto questo è puramente ipotetico se riferito alla persona che presumo possa aver scritto quell’articolo e nel caso non fosse lui mi scuso, ma sta di fatto che l’articolo di cui parlo esiste.
Terminando i riferimenti sul Codignola, ripeto nel caso fosse l’autore, bè.. essendo un seguace de Il Lombroso ce ne sarebbe da dire. E ripeto, fosse davvero lui, dando un’occhiata su You Tube capisco perfettamente perchè si sia dato allo scrittura, allo scrivere e non invece all’arte oratoria.
Comunque lui o non lui, se chi ha scritto l’articolo pensava di essere spiritoso, che si tolga dalla testa questa malsana idea.
Spiritoso e anche molo divertente semmai è Balbotin. Non certo lui.
Anyway, parliamo dell’articolo.
Scritto tra l’altro dopo l’ottima prestazione del Genoa di Blessin oltretutto… quindi, si ha proprio voglia di cagare il cazzo…
Vi metto il link a fine post e onestamente non avete idea di quanto mi scazzi farlo, perchè qualcuno andrà a leggerlo e porterà quindi dei clic a quel giornale o rivista che sia.
Giornale o rivista che sia, che comunque solo che qualche giorno prima pubblica un articolo e di ben altro tenore su Blessin sul Genoa e sulla 777. E cosa da non trascurare a firma La Redazione.
E allora viene malignamente da pensare: è arrivato qualche contro ordine?
Quell’articolo parlava troppo bene della nuova proprietà e quindi del Genoa attuale?
Ha dato fastidio a qualcuno? E quindi è subito arrivata la contraerea?
Si doveva pareggiare un po’ le cose?
Oppure è frutto del proprio “ingegno”?
E sì perchè i genoani non sono scemi, proprio per un bel cazzo di niente, e sono anche molto addestrati a capire al volo certe cose visto quante ne sono successe al Genoa e da parte di chi…
E siccome da quando è arrivata la 777 Partners sono partiti da parte della stampa sportiva attacchi, critiche, prese per il culo, mai viste nemmeno in anni di gestioni societarie scandalose, la cosa fa pensare.
Questi americani stanno dando fastidio non solo a “Genova” ma anche al calcio italiano?
La mia risposta per quanto vale, è SI.
E siccome a Genova sappiamo benissimo a quanti personaggi un Genoa forte arrechi profondo fastidio, e siccome sappiamo quanta “influenza” hanno alcuni di questi anche sulla stampa nazionale… bè, pensarlo diventa ancor più istintivo.
Io dico a queste persone, che se vogliono far leva come è sempre successo sul malcontento della tifoseria, provocandolo e alimentandolo, che almeno questa volta e al momento si sbagliano e di grosso.
Perchè a quanto mi risulta, ma posso sbagliare, la Tifoseria specie quella organizzata, sembra essere compatta, contenta, fiduciosa nei confronti della nuova proprietà.
Certo, nella massa i rompicoglioni o i “collaborazionisti” mancano mai, ci sono, ma la loro voce ha l’equivalenza e la sostanza di una scoreggia nell’Universo.
Pertanto, usando il Greco antico, dico a qualcuno: avete rotto il cazzo.
E se vi brucia il culo e avete terrore di perdere posizioni di potere, di non essere più predominanti, avete rotto il cazzo lo stesso.
E dico all’eventuale Codignola, sempre ammesso sia lui l’autore di questo per me schifoso articolo: visto che uno dei suoi libri più conosciuti si chiama “Cose da fare a Francoforte quando sei morto”, che quando è a Francoforte, pensi ai cazzi suoi e non al Genoa.
Da morto o da vivo.
Non fosse lui, ma altro Codignola, idem.

E adesso “gustatevi” questo “articolo”. Prima però pigliate una bella dose di Maalox.
Sempre Alè Genoa

Circa l'autore

Articoli recenti

Rubriche

Pin It on Pinterest

Share This