Seleziona Pagina

Preziosi, Genoa e dintorni

Preziosi, Genoa e dintorni

Se lascia e lascerà il Genoa a persona/e economicamente più forti di lui e tra l’altro come ha sempre detto di voler fare, sarà il Più Grande Presidente della Storia del Genoa.
Perchè oltre ad averci salvato dal fallimento, oltre ad aver salvato il Nome del Genoa 1893 con relativo titolo sportivo, oltre ad averci fatto rimanere tre lustri CONSECUTIVI in Serie A, cosa mai successa, lascerà il Genoa appunto in mani migliori e di persona/e ancora più ricca.
MAI successo nemmeno questo, perchè quello che alcuni insensati definiscono come il miglior presidente, ci aveva lasciati nelle mani di SCERNI. Fine.
Questo potrebbe essere un po’ il sunto, il Bignamino. E credo sia incontestabile.
Quindi sono fatti, non opinioni.
Certo, avrebbe potuto fare meglio, condurre il Genoa verso posizioni di classifica ben migliori, vendere un po’ meno giocatori e così in fretta. Nessuno lo nega tantomeno io.
Tuttavia e siccome ancora un po’ di memoria la ho, come ho sempre rilevato troppi genoani si sono dimenticati e troppo in fretta cosa voleva fare, cosa stava per fare e perchè non ha potuto farlo.
Io non dimentico il Preziosi che allestisce una squadra per la Serie A, con Milito e Lavezzi, Abbiati, Ooijer, Rui Costa, e chissà chi altro.
E tantomeno dimentico il perchè non ci sia riuscito.
Tanti, troppi genoani si dimenticano e fanno finta di dimenticare quello che ha SUBITO e passato il Genoa nel 2005.
E quindi, anche quello che ha SUBITO e passato il suo Presidente.
Senza quella porcata, quell’infame disegno e organizzato da personaggi molto importanti.. genovesi e anche foresti.. cosa sarebbe stato il nostro Genoa. Dove, sarebbe potuto arrivare se quello era solo l’inizio..
Sopportare un tracollo finanziario del genere e “solo” per salvare una squadra di Calcio per quanto storica e di blasone come il Genoa, è stato terrificante e lo sarebbe stato per chiunque e ben più solido finanziariamente di Preziosi.
Io ricordo altri presidenti e che hanno pure la faccia come il culo di definirsi genoani, “offrire” 10.000 (DIECIMILA) euro per giocatori del Genoa…
E ricordo molto bene le parole di Giraudo, allora AD della Juventus, ai soci, al consiglio di amministrazione: “Dobbiamo essere contenti di quei soli punti di penalizzazione, perchè fossero stati quelli comminati all’inizio, la Juventus SPARIVA.
Fallimento e libri in tribunale.
E si parla di Juve, di FIAT, di famiglia Agnelli Elkann, non del primo scappato di casa o parvenue che fosse.
Io credo che chiunque altro presidente, qualsiasi altra persona di fronte a una porcata indegna del genere e con tanto di danno esiziale subito, avrebbe detto “ciao a tutti”.
Perchè cari genoani, come sempre, è facile parlare con i soldi degli altri.
E’ facile parlare col culo degli altri.
E spesso a parlare sono persone che per 10 euro in più “nonvannoamangiareinquelristoranteperchèècaro”.
E quei dieci euro li hanno, eccome se li hanno.

Faccio copia incolla delle parole di un amico: Il problema di Preziosi è che non è mai stato digerito appieno dalla Città più che dalla tifoseria e tutti gli “amici” che lui riteneva avere all’inizio, frequentatori di quel mondo “bene” genoano dalla cravatta regimental rosso blù, quelli che per intenderci erano pronti a rilevare il Genoa fallito, se Preziosi non fosse andato a Treviso, hanno sempre tramato alle spalle, sobillando Città e tifoseria, aiutati in questo da una Stampa che stava più attenta a non perdere il posto, piuttosto che scrivere di Genoa invece che su Preziosi. Oggi siamo al punto di non ritorno, ma scrive bene chi dice che non si comporterà da merda, come qualcuno invece ha fatto con la Doria, girandola ad un euro al Viperetta, ma avrà i coglioni di passare la mano a qualcuno più forte di lui, e così facendo sarà come tirare una gnera ad un ambiente pieno di cacche come quello “bene” di Genova. E chiusi i ludi.
E questo è un altro bignamino.

Intanto, nonostante siano 15 anni che fa così, nonostante siano 15 anni che molti genoani troppi dicono che non compra nessuno, che la squadra è incompleta, che andremo in Serie B sparati, arrivano Maksimović e Caicedo, oltre alla riga di calciatori già al servizio di Ballardini.
Lo so, noi siamo Il Genoa, siamo genoani e meriteremmo non giocatori così, ma almeno Lukaku e Virgil van Dijk.
Ma magari arriveranno con la prossima presidenza.
E se dovesse per caso accadere, sarà stato merito di Enrico Preziosi.
Fine.

Per quel che mi riguarda, sbagli o non sbagli, errori o non errori, se Preziosi lascerà il Genoa, io mi sento di dirgli solo una cosa: Grazie.


Circa l'autore

Articoli recenti