Qui ci vuole una cenetta…

Qui ci vuole una cenetta…

Tratto da Buon Calcio a Tutti: “L’unica cosa che chiediamo, a Blessin in particolare più che alla società, è che si faccia vedere qualche allenamento agli addetti ai lavori, anche solo uno a porte aperte alla settimana. Una prova del lavoro fatto e delle future scelte fatte prima di una gara: siamo convinti che farebbe cadere tanti castelli in aria e lascerebbe la parola al campo”

La prece degli “addetti ai lavori”, presentata da Buon Calcio a Tutti, secondo voi è formulata sotto forma di intimidazione, o è esclusivamente un suggerimento di tipo professionale? Ma in entrambe i casi, anche così fosse, Blessin non è libero di allenare come meglio crede senza farsi vedere dagli “addetti ai lavori”?

 

Circa l'autore

IL LANTERNONE di Boccanegra

Pensionato, libero pensatore, nulla facente, amante dei cantieri dove poter suggerire agli operai il modo migliore per intervenire in tubature guaste e porvi rimedio, senza per questo essere brutalmente insultato. Se avanza tempo dipingo e scrivo brevi post su Faccialibro per amici trovati in rete, no perditempo

Articoli recenti

Rubriche